Quando incontriamo un amico o conosciamo una persona nuova, siamo soliti posizionarci l’uno di fronte l’altro; avete mai notato invece come si relazionano i cani, all’arrivo di un loro simile?

Il loro modo di avvicinarsi è molto diverso dal nostro. A differenza nostra, nei primi approcci loro non si dirigono mai l’uno dritto verso l’altro, ma si avvicinano ponendosi di fianco rispetto all’interlocutore, inoltre mentre interagiscono scelgono delle “posizioni” nello spazio che hanno un preciso intento comunicativo.
Tutte queste attenzioni fanno parte della PROSSEMICA, la quale altro non è che la disciplina che studia come un soggetto utilizza lo spazio che lo circonda per comunicare.

Nel cane fa parte ovviamente della comunicazione non verbale e riguarda quindi il movimento, la posizione rispetto all’ambiente circostante e rispetto agli individui con i quali sta comunicando e la distanza che si mantiene con esso.

Nel comunicare i cani sono dei veri e propri maestri, non lasciano nulla al caso, persino aspetti che a noi sembrano insignificanti, come la traiettoria, il ritmo di camminata o la velocità che un soggetto utilizza per avvicinarsi a noi, per loro sono fondamentali.

Muoversi a passo spedito verso qualcuno ha un effetto diverso rispetto a quando ci avviciniamo lentamente, così come la traiettoria utilizzata ha importanza. Se mi avvicino ad un cane velocemente e frontalmente, molto probabilmente lo preoccuperò perché sembrerò minaccioso dal suo punto di vista, al contrario se invece mi avvicino lentamente, magari con un’andatura più fluida e una traiettoria più curva, difficilmente rappresenterò una minaccia per quel cane e probabilmente si lascerà avvicinare senza grandi difficoltà.

Se poniamo attenzione anche all’ambiente circostante, noteremo anche come i cani si relazionino in maniera differente rispetto alle personali esigenze ed emozioni.

Chiunque frequenti un’area cani o sia stato almeno una volta in una classe di socializzazione avrà sicuramente fatto caso almeno al proprio cane; un cane più timido e poco sicuro difficilmente si metterà al centro dell’area cani, ma lo vedremo muoversi lungo il perimetro dell’area stessa o ce lo ritroveremo ben saldo dietro le nostre gambe. Un cane più sicuro di sé probabilmente resterà più centrale rispetto all’ambiente in cui si trova.

Le distanze sono molto importanti e si modificano in base alla confidenza che il cane ha con l’interlocutore, in termini di prossemica ne distinguiamo quattro:

  • Distanza pubblica: i cani si vedono e sono a conoscenza della presenza reciproca nello spazio, ma non c’è interazione ne’ comunicazione
  • Distanza sociale: i cani sono in comunicazione, ma non in contatto e utilizzano posture e segnali utili per comunicare a distanza.
  • Distanza individuale: a questa distanza c’è un’interazione diretta, per esempio quando ci si conosce e si prendono informazioni, oppure durante il gioco.
  • Distanza intima: Questa è la distanza consentita ai membri della famiglia o comunque ai membri più stretti, i cani di famiglia dormono vicini appoggiandosi spesso l’uno all’altro.

Se si vuole avere un approccio corretto e rispettoso nei confronti del nostro cane ma anche nei confronti di qualsiasi altro cane incontrato al bar o al parco, conoscere la prossemica ci aiuta a capire qual è la giusta comunicazione da tenere per far si che siano tutti a proprio agio.

Se un cane è timoroso potrò metterlo a suo agio avvicinandomi lentamente, mettendomi di lato e magari evitando di fissarlo costantemente negli occhi.

Da grande appassionata di cani, prima di diventare un cinofilo e di iniziare a far caso ad ogni gesto, movimento e sguardo dei nostri amici pelosi, mi avvicinavo senza ritegno ad ogni cane si presentasse sul mio cammino senza rendermi conto dell’imbarazzo e preoccupazione che avrei potuto suscitare in alcuni soggetti più delicati di altri; ora conoscendo e avendo studiato questi argomenti, mi è chiaro in maniera incontrovertibile che non si può manipolare a proprio piacimento qualsiasi cane con il quale si viene in contatto perché il rispetto nei confronti dello stesso passa, assolutamente e senza scuse dalla, ormai ben nota, prossemica.


Tags:
0 Comments

Leave a reply

CONTATTI

Scrivici, ti risponderemo appena possibile.

Sending

© 2018 BauSocial.it - Powered by RCNetwork.it - P.I. 08684880969

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account