setter rubato
,

SKIPPER IL SETTER RUBATO E RECUPERATO IN 36 ORE

E’ terminata con un lieto fine la storia di Skipper, il setter di 13 anni rubato a Venezia due giorni fa e ritrovato a Chiasso.

Da Venezia a Chiasso la storia di 36 ore da incubo per Skipper

Tutto è successo velocissimamente, nel bene e nel male. L’inizio a Venezia, quando una dog sitter ha legato Skipper, un bellissimo setter di 13 anni fuori dal supermercato, per acquistare una confezione di sale. Il balordo di turno è arrivato, lo ha rubato e se l’è portato via, chissà dove. La dog sitter non trovando il cane ha subito avvisato i proprietari, che tramite conoscenti hanno diramato un appello sui social che in pochissime ore ha raggiunto le 10.000 condivisioni e che hanno permesso l’individuazione del cane presso la Stazione Centrale di Milano.

Dai social, alle volontarie alla polfer, una rete di contatti efficiente

Da lì le tracce si perdono, ma volontari e polfer monitorano il percorso intrapreso da Skipper il setter e il balordo che lo ha rubato, tra le stazioni di Seregno e Chiasso. Proprio qui viene fermato dalla polizia, che affida poi il cane alle volontarie. Quest’ultime nella giornata di oggi hanno riconsegnato Skipper alla legittima proprietaria, che intervistata da Repubblica, ha voluto ringraziare l’efficienza dei social e tutti gli utenti che hanno condiviso il post. Ha però anche informato che è stata accusata e insultata da molte persone, che la additavano come incapace di prendersi cura del proprio cane.

skipper

Il cane rubato fotografato alla Stazione Centrale di Milano insieme ad un balordo.

Dall’aiuto alle accuse

Nell’articolo di Repubblica pubblicato oggi, la stessa proprietaria ha quasi voluto giustificare l’operato della dog sitter, sostenendo che a Venezia non esiste la possibilità di lasciare I CANI CHIUSI IN AUTO. Ora, siamo contenti che Skipper sia stato ritrovato e potrà tornare presto a casa sua dalla sua padrona, ma davvero dobbiamo ricordare, ancora, che i cani non debbano mai essere lasciati incustoditi, tantomeno in auto? Specialmente per quanto riguarda quelli di razza (e in particolare i cani da caccia) che vengono sottratti – come spiegato qui – per rivenderli o fare cucciolate?

Riteniamo che chi insulta sui social network sia quasi sempre una persona frustrata e priva di argomenti, tuttavia questa vicenda dovrebbe insegnare un paio di cose, dalla padrona alla dog sitter: i cani non devono essere lasciati incustoditi, in nessun caso, nemmeno per pochi minuti. Assicuratevi sempre che i dog sitter non perdano mai neanche per un attimo di vista il vostro cane, soprattutto per prendere una confezione di sale, che avrebbe potuto tranquillamente aspettare.


 

Tags:
0 Comments

© 2019 BauSocial.it - Powered by RCNetwork.it - P.I. 08684880969

CONTATTI

Scrivici, ti risponderemo appena possibile.

Sending

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account