cani importati illegalmente

SEQUESTRATI CANI IMPORTATI ILLEGALMENTE 

Sono otto mastini tibetani e un pitbull i cani sequestrati ed importati illegalmente dalla Cina senza alcuna documentazione.

Prato: cani importati illegalmente sequestrati dalle guardie zoofile

A Prato sono stati sequestrati nove cani detenuti abusivamente, su segnalazione di un cittadino. Si tratta di otto mastini tibetani e un pitbull, tutti cani importati illegalmente dalla Cina per dar vita a quello che senza troppi dubbi sembrava proprio un allevamento illegale.

I quadrupedi, detenuti in alcune gabbie di un capannone di una ditta tessile in zona Macrolotto, erano arrivati otto mesi fa dalla Cina, ma non sono mai stati registrati all’anagrafe regionale. Diverse le sanzioni a cui è andato incontro il cittadino cinese, oltre al sequestro dei pelosi, anche sanzioni per un totale di 1.000 euro.

Il triste primato della comunità asiatica

Non è la prima volta che membri della comunità cinese agiscono sul territorio pratese in tal senso e senza badare alla regolamentazione dei cani; le pratiche messe in atto dai cittadini cinesi sono diffuse su tutto il territorio pratese (sono circa il 70% delle segnalazioni ricevute dalle guardie zoofile) e consiste nella detenzione in gabbie per essere usati esclusivamente per la riproduzione e la conseguente vendita di cuccioli in tutta Italia. La sola comunità cinese di Roma, possiede la maggior parte di cuccioli provenienti da Prato.

 

Fonte


Tags:
0 Comments

CONTATTI

Scrivici, ti risponderemo appena possibile.

Sending

© 2019 BauSocial.it - Powered by RCNetwork.it - P.I. 08684880969

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account