Noi cani proviamo emozioni, esattamente come voi, cari amici umani!
Rabbia, paura, tristezza, gioia, ansia, allegria… sono tutte componenti importantissime che influenzano notevolmente la nostra vita: esse ci aiutano ad interpretare tutto ciò che ci accade e ci circonda in un determinato istante, aiutandoci ad affrontare la specifica situazione con il comportamento più opportuno.
Esistono emozioni positive che danno piacere ed aumentano il desiderio d’interagire con il mondo, ma anche emozioni negative, che causano insofferenza verso nuove relazioni o addirittura delle vere e proprie fobie.
Marchiamo con la rispettiva emozione ogni oggetto o situazione con cui veniamo in contatto, definendo così un esperienza positiva o negativa.
Voglio raccontarvi della mia, ormai passata, paura: un ostile ricordo del passato mi causava dei grossi problemi con un comune oggetto casalingo, la scopa. Non ho intenzione di entrare nei dettagli: probabilmente un colpo afflitto sul mio corpicino da cucciolo e la memoria dell’onnipresente strumento nelle cucce del canile hanno scatenato in me sofferenza ogni volta che la terribile scopa appariva davanti al mio naso. Temere anche solo una singola cosa può creare un’insicurezza generale, aprendo davanti a noi un mondo in cui prevalgono le emozioni negative su quelle positive.
Con il tempo la mia amica umana mi ha insegnato che il malefico aggeggio, in realtà, può essere innocuo o addirittura appagante se utilizzato nel modo corretto – ultimamente in sua presenza ricevevo deliziosi bocconi e una grande quantità di coccole ogni volta che osavo passarci vicino: in mano a Dania la feroce scopa non potrà mai più farmi del male!
Per questo è importante che ogni singolo oggetto o situazione quotidiana venga da noi associata ad una impressione positiva: l’automobile ed i mezzi di trasporto, i locali pubblici, la presenza di bambini, l’incontro con sconosciuti, i rumori…
Le emozioni hanno un’importante funzione comunicativa ed in genere si trasmettono per contagio. Quindi se voi umani vi ponete gioiosi in una specifica situazione, noi non potremo fare altrimenti: se il gioco è divertente per Dania, lo è anche per me!
Questo spiega come sia stato possibile convincermi a salire su una vertiginosa funivia (esperienza da brivido che ho ripetuto volentieri) o farmi trasportare dal mare sopra una galleggiante canoa: comodamente adagiato sul fluttuante “affare”, aspetto che la mia bizzarra compagna, giocosa e sorridente, si affretti ad immortalare il divertente attimo.




Tags:
0 Comments

Leave a reply

CONTATTI

Scrivici, ti risponderemo appena possibile.

Sending

© 2018 BauSocial.it - Powered by RCNetwork.it - P.I. 08684880969

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account