FIOCCO GIALLO: A LAVAGNA SERVIRA’ A SEGNALARE CANI PROBLEMATICI

Nata come una proposta appena pochi giorni fa, il fiocco giallo rientra nel nuovo regolamento approvato nel Comune di Lavagna

Solo pochi giorni fa nel Comune di Lavagna ci si interrogava sulla possibilità di stilare un nuovo regolamento riguardante la tutela degli animali e in particolare l’adozione di un fiocco giallo agganciato al collare del cane, che ne segnalasse un particolare stato di salute o comportamentale . In pochi giorni, d’intesa con le associazioni animaliste Lida Tigullio, Ayusya e Amici Nostri Onlus, ne è stata effettuata la stesura e la scelta di adottare anche la pratica del fiocco giallo.

CHE COSA SIGNIFICA

Il fiocco giallo, spiega così la consigliera a Igiene e Sanità Antonella Orbolo, servirà a segnalare che non è consigliabile avvicinarsi al cane che lo indossa per via di un particolare stato di salute o comportamentale. Il progetto rientra in un più esteso regolamento che riguarda anche la corretta conduzione dell’animale e lo stato delle colonie feline.

L’IDEA ARRIVA DALLA SVEZIA 

Il Comune di Lavagna è uno dei primi comuni italiani ad adottare l’idea sul suolo nazionale. Si tratta di una pratica ideata in Svezia nel lontano 2012 e resa virale da Tara Palardy. Il perché di un colore simile? Perchè è visibile anche da lontano e ci si può accorgere per tempo che il cane in questioni per svariati motivi, preferirebbe non essere avvicinato. Che sia aggressivo, malato, impaurito o altre mille motivi, il fiocco giallo comunicherà in tempo a chi è in prossimità di un cane che lo indossa, che è meglio non avvicinarsi.

Fonte


Tags:
0 Comments

© 2019 BauSocial.it - Powered by RCNetwork.it - P.I. 08684880969

CONTATTI

Scrivici, ti risponderemo appena possibile.

Sending

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account