dog friendly ticket

DOG FRIENDLY TICKET: LA PROPOSTA PER INCENTIVARE LE ADOZIONI

Terni: oltre 800 cani nel canile di Colleluna, spese troppe alte per il Comune

In questi giorni il Comune di Terni sta affrontando la problematica del sovraffollamento del canile comunale. I cani ospitati all’interno della struttura, sono attualmente 800. Se si pensa che solo Roma ne ospiti 1.100, è facilmente intuibile come lo sforzo economico da parte delle casse comunali non siano indifferenti per una città come Terni, la quale spende la cifra record di 800.000 euro annui, cifra impensabile per il Comune.

L’assessore Elena Proietti con delega al Benessere Animale, ha evidenziato come ogni anno nella struttura entrano 70 cani e ne escano 40. Nel giro di pochissimo tempo Terni potrebbe dover affrontare una spesa di oltre 1.000.000 di euro solo per il mantenimento dei cani ospitati al canile, e non è chiaramente possibile per le proprie possibilità. Così ha suggerito di lavorare sulle uscite dal canile, favorendo in qualche modo le adozioni.

Il consigliere Marco Cozza (M5S) ha ricordato in seguito ad un’interrogazione, che per via di una nuova legge regionale la Usl ha ritirato il servizio di gestione dei canili sanitari. L’interrogazione chiedeva risposta circa le modalità secondo cui Terni abbia individuato le strutture di ricovero adibite a canile sanitario e quali fossero i costi sostenuti. L’assessore Proietti ha informato che si tratta del Canile di Colleluna, e che è stato domandado alla Usl di rendere funzionali gli ambulatori per l’attività sanitaria che rimane di competenza della stessa Usl. Cosa non avvenuta. I ricoveri dei cani rimangono quindi nel canile di Colleluna. Ciò comporta un’ulteriore spesa di un euro in più per cane al giorno.

Dog Friendly Ticket la proposta di Forza Italia

Daniele Marcelli, coordinatore di Forza Italia Giovani, ha proposto al Comune del Dog Friendly Ticket. Sulla falsa riga dei rimborsi e degli incentivi che abbiamo imparato a conoscere sul nostro blog e provenienti da tutta Italia, il programma servirebbe ad incentivare le adozioni e investire i risparmi in campagne di sensibilizzazione, sterilizzazioni gratuite e parchi pubblici. Dog Friendly Ticket è una concezione più elaborata della proposta dell’assessore Proietti e, come segnalato dallo stesso Marcelli, già funzionante e con un buon successo presso il comune di Castelletto Monferrato.

Dog Friendly Ticket, come funziona

Marcelli illustra in una nota il suo Dog Friendly Ticket, ovvero un buono simbolico, possa rappresentare un aiuto alle famiglie che desiderano adottare un animale, ma che potrebbero non riuscire a sostenere le spese iniziali. Attraverso il Dog Friendly Ticket, l’adottante avrà circa 300 euro da spendere in negozi convenzionati (da selezionare con una gara) per acquistare beni di prima necessità, cibo o cure veterinarie. Con il risparmio ottenuto dall’incentivo, Marcelli vorrebbe impegnarlo in campagne di sensibilizzazione e creando infrastrutture per gli amici pelosi.

Le soluzioni al problema di Terni sembrano essere tutte in divenire, ma sembra che la strada intrapresa sia quella giusta, per altro le aspettative e i progetti sembrano interessare anche diverse fazioni politiche, il cui obiettivo potrebbe convergere in vista del risultato finale, ovvero trovare una casa ai tantissimi pelosi di Terni e moderare le spese delle casse comunali.

Fonte e Fonte


Tags:
0 Comments

CONTATTI

Scrivici, ti risponderemo appena possibile.

Sending

© 2019 BauSocial.it - Powered by RCNetwork.it - P.I. 08684880969

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account