cane chiuso in auto al caldo
,

COSA FARE QUANDO TROVIAMO UN CANE CHIUSO IN AUTO AL CALDO

Gli appelli per invitare ad evitare di lasciare gli animali o il cane chiuso in auto al caldo sono tantissimi; tuttavia non sempre sono accolti. Ecco quindi una piccola guida stilata dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane che spiega come agire in casi simili.

CANE CHIUSO IN AUTO AL CALDO: LA GUIDA DI LNDC

La stagione calda è complicata per i soggetti più sensibili e debilitati; tra questi anche i nostri amici a quattro zampe rischiano grosso se non si ha la giusta attenzione.
Gli appelli durante l’estate per invitare le persone ad evitare di tenere chiusi in auto gli animali con il caldo si sprecano, ma non sempre vengono accolti. Cosa fare dunque quando si incontra un animale in difficoltà rinchiuso in un abitacolo? La Lega Nazionale del Cane diffonde le possibilità da mettere in pratica qualora si venisse in contatto con un animale che mostra evidenti segni di sofferenza sotto il solleone.

COSA DICE IL CODICE DELLA STRADA

Le norme dicono che chi viaggia con animali, questi vanno tenuti all’interno di gabbie o trasportini, o nel vano posteriore con rete divisoria. Se l’animale è solo uno, non vi è bisogno di questi accorgimenti, purché l’amico peloso non sia d’intralcio nella guida.
Cosa fare però in caso di sosta quando la temperatura è alta? Lasciare il nostro amico a quattro zampe sotto al sole e chiuso in auto, non è una buona scelta, mai. L’abitacolo potrebbe diventare, nel giro di pochissimo, una trappola mortale, difatti le temperature in pochi minuti raggiungono vette letali per il nostro amico, anche se il finestrino fosse aperto. Lasciare il nostro amico in queste condizioni, costituisce un vero e proprio reato. Sono state diverse le condanne ai sensi dell’articolo 727 del Codice della Strada, ai danni di chi ha lasciato il proprio amico peloso sotto al sole e con temperature oltre i 30°C.

COSA FARE QUANDO TROVIAMO UN CANE CHIUSO IN AUTO AL CALDO

Prima di agire, bisogna innanzitutto valutare le condizioni dell’animale. Bisogna agire tempestivamente, la prima cosa da fare è sicuramente contattare le Forze dell’Ordine, tra cui Carabinieri o Polizia Municipale. Per legge, gli agenti sono tenuti ad intervenire in casi simili. In caso di chiamata non potranno sottrarsi al dovere, ma qualora nella malaugurata ipotesi questo dovesse verificarsi, bisogna ricordare loro che l’omissione d’atti d’ufficio è un reato.


Nei casi più estremi potremo prendere in considerazione l’idea di rompere il finestrino, ma solo nel caso in cui le Forze dell’Ordine tardino ad arrivare. Questo potrebbe comportare un risarcimento del proprietario dell’auto, tuttavia in caso di richiesta di indennizzo da parte del proprietario, potremo invocare lo stato di necessità anche alla luce della giurisprudenza recente a tutela degli animali.

Per evitare quindi queste spiacevoli situazioni per gli animali e per gli stessi umani, cerchiamo di evitare di lasciare anche solo per pochi minuti i nostri amici sotto al sole.

0 Comments

© 2019 BauSocial.it - Powered by RCNetwork.it - P.I. 08684880969

CONTATTI

Scrivici, ti risponderemo appena possibile.

Sending

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account