CAPODANNO: COME SUPERARE LA NOTTE DI SAN SILVESTRO CON UN CANE

Mancano meno di due settimane al nuovo anno e come ogni anno, si avvicina la fatidica data e con essa i botti. Il Paese si spacca sempre in due tra chi è contrario i botti e chi rischia di andare all’ospedale, come se non bastasse, anche gli animali possono soffrire durante lo scoppio di petardi et simili.
In questo articolo scopriremo, grazie ai consigli della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, tutti gli accorgimenti da prendere per assicurare al proprio amico a quattro zampe un sereno inizio di anno nuovo. 

#BUTTAIBOTTI l’hashtag della Lega Nazionale per la Difesa del Cane. 

Anche quest’anno la Lega Nazionale per la Difesa del Cane – Animal Protection ha invitato i Sindaci dei Comuni d’Italia ad emettere Ordinanze che proibiscano l’utilizzo di botti e petardi, per scongiurare il rischio di danni a cose o persone – i notiziari del Primo dell’Anno sono sempre impietosi – e per non mettere in pericolo anche l’incolumità degli animali.



Slogan a parte, nella fattispecie, vi siete mai chiesti cosa prova un animale, in questo caso il cane, quando scoppiano i botti?

Una delle notti più attese dell’anno da parte degli umani, non è proprio così sentita dagli animali, che anzi, se potessero abolirebbero, proprio per via dei botti. I sintomi e gli effetti collaterali dei suoni forti, causano diversi disagi, scopriamo quali:

  1. Disorientamento
    Allo scoppio del botto l’animale può riscontrare diversi stati d’animo e negativi, tra cui paura, terrore, angoscia, disperazione e disorientamento da paura.
  2. Urinazione/Defecazione incontrollata
    La paura è talmente forte che gli animali possono anche perdere il controllo dei propri bisogni fisiologici.
  3. Fuga
    La fuga, la reazione più istintiva e più logica per un cane. Al momento dello scoppio, l’animale tenta di fuggire dalla posizione in cui si è spaventato, a ripetizione, fin quando non troverà un rifugio sicuro. Lo stato ansioso può anche far perdere orientamento al cane, non permettendogli di ritrovare la via di casa.
  4. Mordere recinzione
    Qualsiasi cosa si contrapponga al suo disperato tentativo di fuga, può essere morso senza pietà dall’animale, che potrebbe quindi farsi molto molto male. Non solo le recinzioni, ma alcuni cani possono mordere anche qualsiasi cosa gli si pari davanti, che siano altri animali o persone.
  5. Scarico della tensione in modo incontrollato.
  6. Nascondersi in posti pericolosi per la sua incolumità.
  7. Sbattere contro ostacoli
    Lo stato di terrore può spingerlo anche a sbattere contro le porte e abbaiare per cercare di rimuoverle come ostacolo. Questa reazione è pericolosa ed imprevedibile.
  8. Abbaiare 
    Il cane può anche abbaiare, ululare o guaire per poi ruotare su se stesso, in seguito alla frustrazione di non trovare un rifugio protetto.
  9. Protezione
    Il cane può rifugiarsi morbosamente nei pressi del proprio padrone in cerca di conforto e protezione. O al contrario, non riconoscerlo come fonte di protezione e non fidarsi più di nessuno.

COSA FARE PER IL TUO CANE PER PREPARARLO A CAPODANNO

Due regole trasversali e importantissime da seguire, a prescindere che il cane viva all’aperto o in casa.

CONSULTA IL TUO VETERINARIO
E’ l’unico che conosce come te il tuo cane e saprà consigliarti su come comportarsi la notte di San Silvestro, soprattutto se è un cane anziano o cardiopatico o ancora sensibile ai rumori forti.

NON LASCIARLO MAI SOLO
Per loro è un grande stress e ha bisogno di una costante presenza umana. Evitate di lasciarli all’aperto. I casi di cani e gatti scappati, morti per lo spavento, investiti da auto o portati in canile/gattile perché sprovvisti di microchip sono numerosissimi, specialmente al Centro-Sud. Tutto questo non risparmia nemmeno gli animali selvatici. Assicuratevi se ancora non l’avete fatto, che il cane sia in regola con tutti gli elementi identificativi del caso (microchip, medaglietta con recapito) e se per disgrazia dovesse scappare, correte a fare denuncia di smarrimento alla Polizia Municipale o alla ASL.

SE IL CANE VIVE ALL’APERTO:

SISTEMALO IN UN POSTO CHIUSO
Fallo sentire a suo agio in un luogo protetto e sicuro che già conosce. Assicurati che abbia il suo giaciglio e i suoi giochi preferiti a disposizione, con ciotole e qualcosa da rosicchiare. Elimina tutto ciò che potrebbe arrecargli danni in caso di fuga. Se lo lasci nel box, accertati che sia abbastanza sicuro e che non abbia modo di scappare.

NON TENERLO LEGATO
Se lo lasci legato alla catena potrebbe seriamente farsi male o rischiare di soffocarsi.

MAI SUL BALCONE
Lo spavento potrebbe indurlo a gettarsi nel vuoto

RASSICURALO
Se la tua zona per via dei botti, ti ricorda i “Bombardamenti di Benevento del 1943”, cerca di andare da lui per sdrammatizzare la situazione, distrailo, cerca di farlo giocare. Anche se ti viene automatico di confortarlo o accarezzarlo, non assecondare le sue ansie. Utilizza la “Pratica dell’Allegria”! Il tuo cane vedendo che sei sereno, automaticamente sarà a suo agio. Quando ti allontani, dagli il suo bocconcino preferito.

CIBO ANCHE SE NON MANGIA
Un cane spaventato non è certo invogliato a mangiare, ma anche la sola presenza del cibo, lo fa sentire in un clima più accogliente e familiare.

SE RIMANE A CASA DA SOLO:

LASCIA LE LUCI ACCESE
Pensaci: un cane spaventato a morte, non potrebbe sentirsi a suo agio con le luci spente!

LASCIA LE PORTE APERTE
Assicurati che le stanze siano facilmente raggiungibili per evitare che si scontri con le porte, o almeno, lasciagli due stanze a disposizione.

GIACIGLIO RAGGIUNGIBILE
Rendi il suo giaciglio facilmente raggiungibile.

VIA GLI OGGETTI PERICOLOSI
Elimina tutto ciò che pensi possa fargli male in caso di spavento o tentativo di fuga

BLOCCA NASCONDIGLI POTENZIALI
Cerca di inibire l’accesso ad angoli che potrebbero essere scambiati per sicuri nascondigli, ma che invece potrebbero fargli male.

GIOCHI E CIBO
Lascia per terra i suoi giochi e qualcosa da rosicchiare, assicurati che abbia anche acqua a sufficienza.

TV O RADIO ACCESA
Con i dispositivi accesi il rumore dei botti sarà leggermente attenuato.




SE RIMANE A CASA CON TE:

PREPARA GLI OSPITI E I BAMBINI
Spiega agli ospiti quali atteggiamenti devono tenere se il cane dovesse comportarsi come se fosse in pericolo e comunque di lasciare a te il controllo della situazione. Sei tu il capobranco! Spiega inoltre ai bambini presenti, di non correre o eccitarlo. Sarebbe meglio se lo ignorassero.

GIACIGLIO RAGGIUNGIBILE
Rendi il suo giaciglio facilmente raggiungibile, lasciando le porte aperte.

BLOCCA NASCONDIGLI POTENZIALI
Cerca di inibire l’accesso ad angoli che potrebbero essere scambiati per sicuri nascondigli, ma che invece potrebbero fargli male.
Se però dovesse nascondersi, non trascinarlo via con la forza, lascialo tranquillo e libero di agire di sua iniziativa. Puoi stargli comunque vicino, mantenendo un comportamento normale, in modo da rilassarlo e tranquillizzarlo. Se proprio non esce, puoi provare a chiamarlo come fai di solito. Se non ubbidisce, vuol dire che si sente più sicuro. Lasciagli il tempo per calmarsi e uscire quando sarà di nuovo pronto.

NON CONTROLLARLO
Non è il momento di farlo sentire al centro dell’attenzione, non deve credere che la situazione sia sentita solo da lui. Un atteggiamento allegro e un contesto piacevole, lo renderanno più sereno.

BISOGNINI IN CASA? PAZIENZA…
Se dovesse “lasciarsi andare” non dargli peso. Pulisci e non farlo sentire in colpa, non capiterà più.

NON COSTRINGERLO A STARE ACCANTO A TE
Lascialo libero di muoversi, deve essere in una situazione rassicurante. Se cerca il contatto, concedilo, senza esagerare.

SE ABBAIA O ULULA
Cerca di distrarlo se cerca di abbaiare, ululare o mordere e distruggere oggetti. Prendi in mano la situazione!

BALCONI CHIUSI
Anche il balcone può essere visto come un tentativo di fuga.

RADIO E TV
Vanno bene radio e TV, ma a volume normale.

 

Quest’elenco non rappresenta delle regole ferree da rispettare rigidamente ma semplicemente dei consigli per ricordare a tutti quali sono gli atteggiamenti e gli accorgimenti migliori da adottare, con responsabilità e buon senso, per fare del Capodanno una festa anche per i nostri animali.



Tags:
0 Comments

Leave a reply

CONTATTI

Scrivici, ti risponderemo appena possibile.

Sending

© 2018 BauSocial.it - Powered by RCNetwork.it - P.I. 08684880969

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account