CANE SICURO: 
CONTROLLI A TAPPETO A VERONA

La collaborazione tra Comune, Polizia Locale e i veterinari del Canile Sanitario ha dato inizio all’operazione “Cane Sicuro”, un progetto che prevede il controllo a tappeto nella città di Verona, per verificare che gli amici a quattro zampe siano muniti del chip e la conseguente iscrizione all’Anagrafe canina. Si tratta della prima volta in Italia di un controllo simile.

Il Comune di Verona conta 28.125 cani iscritti nell’anagrafe, mentre secondo l’Istat, nel solo Veneto ne sono censiti 1 milione e 213 mila.  Si tratta della seconda regione italiana per numero di cani dopo la Lombardia. Numero destinato comunque a crescere in seguito al controllo, in quanto non si conosce il numero dei cani non iscritti per via di padroni che non rispettano la legge, che ne prevede obbligatoriamente l’iscrizione dal 1993.

La Polizia Locale dopo le verifiche nelle prime due settimane, in seguito ad una formazione sostenuta dal Canile Sanitario, ha rilevato 3 cani privi di chip su 84 controlli effettuati.
Ricordiamo che il chip integra un codice di 15 cifre utile a riconoscere il cane e il proprietario.
I proprietari dei cani scovati senza microchip rischiano una multa che parte dai 78 fino ai 233 euro. Se invece il cane entro il terzo mese di vita non ha ancora il microchip, le sanzioni aumentano dai 103 fino a 259 euro. 
Ci auguriamo che l’operazione “Cane Sicuro” possa essere presto adottato anche in tutte le città italiane.



Tags:
0 Comments

Leave a reply

CONTATTI

Scrivici, ti risponderemo appena possibile.

Sending

© 2018 BauSocial.it - Powered by RCNetwork.it - P.I. 08684880969

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account